.
Annunci online

  Biologia [ un po' alternativa ]
         

ATTENZIONE, IL BLOG SI E'
TRASFERITO su http://biologiribelli.blogspot.com
Tuttavia la vecchia versione
rimarrà online, completa e funzionale,
anche se non verranno aggiornati i post.

"La scienza è una grande conquista dell'Umanità. Basta non prenderla troppo sul serio" Pietro Croce

Questo è il blog di una biologa un po' ribelle
dove si discutono vari argomenti quali scienze bio-mediche,
ambiente, ecologia, ecc. Lo scopo di questo blog, curato da diversi laureati in scienze bio-mediche, è dare voce a tutte le informazioni scientifiche che non sono oggetto di particolare simpatia da parte dei media o che semplicemente sono rimaste nell'ombra perchè travolte dai luoghi comuni e dai pregiudizi. L'approccio è rigorosamente scientifico ma il buon senso, l'intuito e la creatività non se ne vanno in ferie come accade purtroppo sempre più spesso nel mondo della scienza, ma vengono integrati: la mente non deve lavorare senza il cuore.

Image Hosted by ImageShack.us Blog Vegetariano BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Notizie da
AgireOra:

www.agireora.org

misterlink.net

ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Aumenta il Pagerank del tuo sito


  Scienza Segnalato da AndromedaNew


17 settembre 2007

Chimera uomo-animale? Una logica perversa


 
Il Comitato Scientifico EQUIVITA esprime la sua profonda disapprovazione per la decisione presa in Inghilterra di procedere con la creazione di chimere uomo-animale ai fini della "ricerca".
 
Una decisione che scavalca ogni limite di logica e di correttezza scientifica prima ancora che di etica (per quanto riguarda quest’ultima, rammentiamo i numerosi accordi internazionali che vietano la produzione di chimere umane).

 
Una decisione che, come ai tempi dei famosi xenotrapianti - poi miseramente falliti per il rischio di diffusione nell’uomo di virus provenienti da altre specie - non tiene conto delle macroscopiche differenze tra specie diverse e della conseguente inutilità di una ricerca fatta su staminali parzialmente originate da animali.
 
Per non parlare dell’impossibilità di usare tali cellule staminali nell’uomo, dato il rischio ovunque riconosciuto che esse comporterebbero. Un rischio ancora  maggiore di quello che ha fatto fallire il tanto glorificato progetto degli xenotrapianti.
 
Il Comitato Scientifio EQUIVITA condanna una scienza mossa da interessi di mercato e poco rispettosa dei principi etici e scientifici che dovrebbero guidarla.

Aggiungo:

Una scienza arrogante e poco rispettosa nei confronti dell'essere umano che non è una macchina su cui trapiantare "pezzi di ricambio" racattati nei modi più loschi, da altre specie.

Poco rispettosa nei confronti degli esseri viventi non umani, che non possono essere certo ridotti a fabbriche di organi.

----------------

La scienza sta veramente superando i limiti della decenza




sfoglia     agosto        ottobre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom